Tragicomia

by Manovalanza

/
  • Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

     €5 EUR  or more

     

1.
03:20
2.
3.
03:20
4.
5.
6.
7.
8.
9.
03:27
10.
11.
12.
13.

about

Tragicomia is the third album of the italian ska-punk band Manovalanza, published on april 2016 to celebrate the 10th anniversary of activity. After the Mexico tour on august 2015, Manovalanza is glad to annuoce the new album with powerful distorted riffs, energic brass tunes and a little bit of latin influencies. "Tragicomia" is something like the "disease of tragicomedy", when you try to face the daily problems with a vein of irony to avoid desperation and sadness.

credits

released April 6, 2016

Recorded, mixed and mastered @ Studio 73 Ravenna Italy, by Riccardo Pasini. N'to stina voice on track 11, Marcello Buzzichini additional jazz trumpet on track 7.

tags

license

all rights reserved

feeds

feeds for this album, this artist

about

Manovalanza Sansepolcro, Italy

Manovalanza is an italian ska core band, formed in 2006. The band released their first album in 2011, titled “Anziani a vent’anni”. The second album "Tutto Contro" was released in october 2013. The 3rd album "Tragicomìa" has been released in 2016. Manovalanza toured Italy and Mexico with more than 180 shows in 10 years of activity. ... more

contact / help

Contact Manovalanza

Streaming and
Download help

Track Name: In Attesa
Intontito da una sorda apatia
catturato dal nulla
disinteresse misto a lobotomia
stacchi lo schermo
spegni la luce
esci nel buio
non riesci a capire cosa non va in te
non indietreggi e non avanzi
bloccato nell'abisso
dai sogni infranti che tieni in te

il tempo scorre
l'ansia cresce
minuti che non passano
scende il sudore
palpita il cuore
non c'è rimedio
solo incomprensione
vecchi dolori per nuove angosce
sferzano l'aria i pensieri tuoi
torni tranquillo
poi urli e scalci
ma tanto sai che non guarirai mai

allora rompi il giogo
vivi infelice
strappa i fili che ti legano
non trattenerti
non rinunciare
urla affinché
non si spenga la vita che è in te

In attesa
di chissà cosa
non si riesce
se non si prova
Mai più in attesa
di nessuna cosa
vivi adesso
il domani non verrà mai
Track Name: Miserabili Noi
Soli
stretti nella morsa
dell'indifferenza
ci guardano
ci ignorano
siamo invisibili
e fuori
da ogni comprensione
dell'uomo comune
ci squadrano
poi ci negano
ciò che ci spetta

e siamo qui nell'ombra
sconfitti ancora una volta
e brancoliamo sudando
sogni e guai
o miserabili noi

finché un giorno
sarà troppo tardi
chi non niente
niente avrà da perdere
non ci sarà più
ragione di trattenersi
esploderemo prima o poi
noi miserabili noi

Mille
tentativi fatti per non alienarsi
ma non c'è un modo per farsi accettare
soli
inutili
per la logica di un assurdo mondo
privo di senso
arido e avverso
non c'è punto di contatto

e siamo qui
fuori controllo
esasperati da tutto
pugnalati troppe volte
mai più derisi
ne raggirati
mai più offesi
ora è il momento
tocca a noi

questo è il giorno per riscattarsi
chi non hai mai pagato ora pagherà
trascineremo i sorrisi beffardi
giù nel fango con noi
noi miserabili noi
Track Name: Interferenze
Ho un piccolo problema che attanaglia il mio comportamento
quando sono in pubblico a volte semino sgomento
perché di base io sono una persona ragionevole
ma il controllo sulle mie azioni è quantomeno cagionevole

Erano i ruggenti anni novanta e giocavamo da bambini
con videogiochi colmi di colori e di effetti sonori
l'evolversi della tecnologia non mi ha certo aiutato
finché il linguaggio digitale mi ha del tutto conquistato

Vivo in uno stato di costante alterazione
frequenze stimolanti innescano una emozione
un impulso nella testa
che come un flipper balla
scossa che attraversa le cervella

ormai sono preparato
su ogni suono l'udito è focalizzato
nervi tesi pronti allo scatto
spasmi improvvisi neanche fossi matto
sul posto di lavoro son guardingo
in mezzo alle persone a stento mi trattengo
all'improvviso crolla ogni inibizione
perché in fondo siamo tutti in questa condizione
Track Name: Nulla Fra Le Mani
Via lontano
l'eco di una sete mai spenta
appeso a un filo
aggrappato al presente
cercando una spinta

e chissà
andando avanti
perdendo pezzi
se basterà
stanco il respiro
incerto il futuro

non è ancora tempo di lasciarsi andare
anche se
nulla fra le mani
troppo nel cuore

vive a stento
colui che non cede ad alcun compromesso
forse ha perso
ma non si pente
è rimasto se stesso

e rimarrà
impressa per sempre
una mina vagante
che spingerà
a bruciare ancora
è l'unica cura
Track Name: Lettere Nel Vuoto
L'agenda delle serate impegnate
è tristemente vuota e senza date
navigo in rete in cerca di un'illusione
trovare un locale che ci faccia suonare
scrivo che siamo una band emergente
affetta da insonnia e un poco demente
il nostro complesso è assai disturbato
suona una musica che tutti hanno scordato

Salire su un palco è tutto ciò che vorrei
ma forse a voi conviene ingaggiare un dj
verremmo a suonare anche in Valle d'Aosta
ma dai locali nessuna risposta

Ooh! Rispondeteci alle mail
Ooh! Rispondeteci alle mail

Scarico una lista di contatti per suonare
la metà dei locali ha chiuso o va male
qualcuno nel frattempo è divenuto discoteca
poi l'hanno devastato con una motosega
quel club così all'avanguardia e carino
oggi è un deposito con dentro un motorino
se provo a chiamare al cellulare
dall'altro capo solo un silenzio abissale

Ooh! Rispondeteci alle mail
Ooh! Rispondeteci alle mail

Non mi rispondi così mi affondi
mi inviti ai tuoi eventi ma non mi ascolti
non c'è risposta non c'è sentimento
la casella di posta è un eterno lamento
disperazione è ciò che proviamo
il sabato sera in cantina suoniamo
non c'è risposta da nessun locale
e allora speriamo che vi vada male
che vi scoppi tutto che bruci ogni cosa
danzeremo sulle ceneri della terra esplosa
Track Name: Insensata Euforia
Son qui disteso che mi accingo al lieto riposar
dopo una turbolenta notte
di marachelle qua e la
mi sovviene un quesito
nella mente mia alterata
per quelle cose buffe
per cui scoppia una risata

pernacchie senza alcun motivo a perfetti sconosciuti
mostrare membri torti a passanti sprovveduti
che attoniti rimangon
in più mi pare strano
che fra tutte le parole mi faccia ridere fagiano

E pensando bene
non chiamo più nessuno col suo nome
che sia abbiente o plebeo
per me son tutti quanti Amedeo

copulazione fra parenti
ci trovo ilarità
mi esprimo solamente a versi
petardi a raffica
giro notte e giorno con le braghe calate
rovescio i bidoni in sequenze programmate

immagino persone quiete
romper tutto col machete
i suoni del cellular
gli occhi mi fan strabuzzar
digrignare i denti
senza motivazione
è sinonimo d'acume
oltre ogni immaginazione

vivo così
senza limiti
trovando poesia
nella assurda follia

E dire buongiorno a un cane
far l'aperitivo all'ospedale
fingere svenimenti
inscenare rapimenti
minacciare la maestra delle elementari
urlar di notte sotto le abitazioni
scambiare il tabacco
con la polvere nera
offrir di fumare
e rischiar la galera

Le mie ore son tutte un patire
mi perdo nel vortice del "Non Capire"
e mi aggrappo alla follia
insensata euforia
assurda vita mia
Track Name: Uomini Di Serie B
Ex belli o forse mai stati
di certo attualmente mal considerati
un tempo era un dovere
esser malandrino
risse alle giostre e via in motorino
e anche chi stava attento al primo banco
rifugiato in casa fra libri e compiti soltanto
l'amara scoperta nel diventar grandi
delinquenti o diligenti
chi ha cuore e testa vivrà una vita di tormenti

Col passare degli inverni
siamo eterne seconde scelte
nell'effimero benessere attuale
nessuna rivalsa sociale per noi
che patiamo da sempre
Retrocessi ingiustamente
evitati dalle donne
visti solo come amici
ed usati come taxi

Sospirando in questo esilio
reclusi nella serie cadetta
Inutile aspettar
la ruota gira ma non per noi
relegati sempre
a ruoli marginali
tratti di un volto che non sceglierai mai
Track Name: In Fondo Alla Strada
Vecchi e sbiaditi i ricordi
sotto una patina di frenesia
e senza notizie da mesi
un anno fa andasti via
come una scheggia sparata da un ordigno
neanche il tempo di rendersi conto
e così tutti gli altri hai raggiunto
nell'angolo del cuore per gli amici che non ci son più

tutto ciò che so me l'han detto gli altri
niente ho saputo dalla voce tua
lontano da questa valle di insonni
hai trovato una vita senza follia
o solo la prima occasione per andar via

E nell'aria si sprecano parole
congetture e perplessità
io spero solo che tu stia bene
che non abbia perso la lucidità
scappando di fretta dal tuo mondo
dal quel covo in un vecchio scantinato
ma nella vita che hai lasciato
c'era un amico che non ti dimenticherà

E me l'han detto gli altri
quel poco che si sa di te
lontano da questa valle di matti
forse stai meglio o forse chissà
se un giorno ritornerai

In fondo alla strada il tuo amico ti aspetterà
Track Name: A Te
Forse non ha senso ricordarti
con gli occhi che in mente io non mi riguarderai
Smetto di spiare la tua vita
lascio al vento questi lunghi anni dedicati ad aspettarti
Senza mai vivere il presente
tralasciando tutto e non immischiandomi con niente
troppo impegnato a sperarti tornare
di qui non mi son mosso d'amarti non ho smesso
Ora che ho il coraggio di ascoltare
tu non sei più capace di amare

costretto a rimorire e a subire il tuo potere forte
io non posso respirare
tu non mi puoi più sfiorare


Sciogliti nella mediocrità
della realtà che ti ha traviata
tra esseri orribili che ti hanno cambiata
bassezze tragicomiche
fiumi di vuotezza
spegniti ancora sognando una carezza
Gioca ad umiliarti
affossando la tua unicità
ti lascio vivere nei miei pensieri come eri anni fa
e ti rivedo ad occhi bassi
mentre mordi quel tuo labbro
con tanta insicurezza ma nel cuore un gran coraggio
e quando dormivo
sapevo che guardavi
quando nel silenzio tutto mi confidavi

Le tempeste erano forti ma mai quanto noi insieme
Cieli di novembre fuori in casa il fuoco ardeva in noi

E adesso siamo grandi
per farne cosa poi?
Mi faccio da parte
se è quello che realmente vuoi
quello che vuoi
Adesso siamo soli
e tu non cambierai
Sparisco per sempre
se è quello che realmente vuoi
quello che vuoi

non me
Track Name: Antipasto Indigesto
Noi vi odiamo
voi che fate la fila per entrare a concerto finito
vi uccideremo
come state facendo alla musica dal vivo
Ira funesta contro voi
voi che fate la fila per entrare a concerto finito
vi uccideremo
dentro una buca la vostra notte finirà

vomito fuori un forte dissenso
per una coda che non ha senso
sputo schifato guardando persone
che pagano di più per farsi insordire
con musica fredda che altri han creato
e che i dj credono di aver suonato
a discapito di chi imbraccia col cuore
uno strumento che ha sudato per comprare
se i gruppi si sciolgono
è perché nessuno li ascolta più

noi vi odiamo
voi che fate la fila per entrare a concerto finito
vi uccideremo
come state facendo alla musica dal vivo
noi vi odiamo
voi che fate la fila per entrare a concerto finito
vi uccideremo
come state facendo alla musica dal vivo
questo antipasto che non gradite
per voi indigesto sarà
questo antipasto è indigesto

vomito fuori un fiume di parole
volte a ammonire chi è superficiale
chi scuote la testa fumando annoiato
aspettando che il gruppo abbia finito
di cantare col cuore canzoni che ha scritto
e di impegnarsi facendo di tutto
per portare avanti le passioni vere
e viver ancora emozioni sincere
che voi non proverete mai
ascoltando un dj

questo antipasto che non gradite
vi presenta il conto
vi taglio la gola uno a uno
finirete in una buca dove non vi trova nessuno
il giusto posto per un qualunquismo musicale
che ci sta facendo troppo male

Venite avanti noi siamo pronti
Track Name: La Solita Apparenza
Lo stesso sguardo davanti si presenta
evidenziando la solita apparenza
di chi accetta tutto e di tutto si accontenta
nascondendo una totale indifferenza
immobili a guardare ciò che scorre intorno
c'è solo il nulla all'interno del contorno
immagini sbiadite di quello che è il presente
come una macchia infetta l'ignoranza si espande

lL solita apparenza
figlia dell'immagine
ti spinge a prender parte
a questa unione futile

Pseudo-intellettuali con altrui pensieri
sempre attaccati ai discorsi di ieri
membri illustri nell'era del citazionismo
risucchiati nella convinzione dell'anticonformismo

Ma io resto fuori da ogni classificazione
osservo penso e decido in ogni situazione
nessun inganno
ciò che vedi è ciò che sono
e qui rimango
anche se così resto solo

La solita apparenza
figlia dell'immagine
ti spinge a prender parte
a questa unione futile
Track Name: Chissà Quando
Prendo le tue mani
guardo nei tuoi occhi
il cuore in gola
l'ennesimo addio
un disperato abbraccio
poi l'ultimo bacio
è un salto nel buio
è come morire ancora

senza te come farò?
tornare indietro non posso più farlo
ora
senza te come vivrò?
la vista si annebbia
il cuore mi scoppia
e pagherò la scelta di restare qui
dove nessuno tranne me si trova bene
qui dove non c'è più un futuro
ogni anno che passa
una ferita più grossa

non c'è più scelta
e non è colpa tua
il desiderio di cercare
un approdo in un altro mare
è giusto
è ciò che devi far
mentre io rimango qui
senza saper nemmeno se tornerai

senza te come farò?
tornare indietro non posso più farlo
no
senza te come vivrò?
un mare in tempesta
non conosce sosta
e pagherò la scelta di esser così
amare soffrendo senza alcun inganno
tu sei quasi tutto ciò che ho
gli occhi chiari umidi e sinceri
che chissà quando rivedrò
Track Name: Danza Intorno Al Fuoco
A volte percepisco
una reale connessione
con un legame primordiale
che alimenta una passione
sprigiona un sentimento
seguendone l'istinto
come inizia la festa
allento i freni nella testa

Crescendo musicale
senza alcuna inibizione
scatta una scintilla
che acceca la ragione
allarme generale
c'è da sentirsi male
spacco tutto quanto
però con sentimento

Danza intorno al fuoco salta finché puoi
brinda alla pazzia che non ti lasci mai
danza intorno al fuoco e infrangi il limite
riscopriti primate molto meglio è!